Ristorazione: attrezzature e forniture per la ristorazione

Per la ristorazione, come un po’ per tutti gli altri settori, non è esattamente il periodo più propizio. Il conto da pagare è salato ma si sbaglierebbe se si smettesse di investire e ci si perderebbe d’animo. Il calo a cui stanno andando incontro le aziende del settore ristorativo è dovuto alla mancanza di pubblicità. Ovviamente non bisogna sottovalutare anche tutto il resto.

Ma ci sono due cose in particolare sono sotto gli occhi tutti:

1- Il tasso di apertura di bar, ristoranti e pizzerie negli ultimi 10 anni è triplicato.

2- Si nota sempre di più la mancanza di pubblicità adeguata da parte delle aziende che trattano forniture per la ristorazione e prodotti alimentari.

Ma cerchiamo di capire perché e come si potrebbero risolvere questi due problemi.

Riguardo il crescente nascere di nuove attività nel campo della ristorazione  c’è molto da dire. Il campo del food tira sempre molto nonostante ci sarebbero da considerare tutta una serie di fattori negativi, primo tra tutti la mancanza di liquidità economica. Le banche non concedono più mutui e sempre più gente non esperta si butta nella ristorazione pensando che sia una cosa facile o, il più delle volte, per mancanza di opportunità lavorative

Per le aziende fornitrici del settore ristorativo invece, c’è stato un grosso calo. Cosa strana viste le numerose nuove aperture.

Quindi cosa è successo?

Che chi ha saputo destreggiarsi nei meandri della tecnologia internet e non ha mollato, ha guadagnato e forse ancora oggi continua a farlo. Chi ha un sito ben posizionato, facile da consultare ed efficace se ne rende conto dalle analitiche: numero di visite, contatti, etc… Tutte queste cose non sono assolutamente da sottovalutare, sono il futuro. Sai quanto vale una visita sul sito? Vuol dire che quello è un potenziale cliente, che se fa un’esperienza positiva di navigazione sul tuo sito, probabilmente viene ad acquistare da te, scegliendoti come fornitore.

Avere un buon sito internet, al giorno d’oggi, è fondamentale! E non c’è bisogno di un web master per vedere in che condizione è il tuo spazio online, puoi capirlo da solo. Mai sentito parlare di keywords, tag, recensioni o blog post? Se la risposta è no, è davvero il momento di cominciare ad informarti a riguardo.

Una delle informazioni indispensabili è quella riguardante l’indice di Google. Prova a fare una ricerca e dimmi quante volte compare la tua azienda. In Italia ci sono davvero tantissime aziende che si occupano di vendita di prodotti destinati alla ristorazione, guarda tu stesso digitando su Google “

In Italia sono davvero tante le aziende che si occupano dei prodotti ristorazione. Guarda i numeri digitando su Google “attrezzature ristorazione”. Ti usciranno in 0,59 secondi 15.000.000 di risultati. Una volta fatta la ricerca è importante concentrarsi sulla concorrenza, vedere cosa fanno i competitors e capire dove migliorare il proprio business.

Occorrerebbe anche fare un’attenta analisi e concentrarsi sull’assistenza, o inventarsi qualcosa per sostenere le piccole attività di ristorazione presenti sul territorio, come pub, pizzerie, ristoranti. Sarebbe interessante provare a radunare tutte queste aziende sotto un unico marchio, cercando di replicare il successo ottenuto da colossi come McDonalds. In Italia, sono convinto, ci sia la predisposizione per un’iniziativa del genere, sia da un punto di vista fiscale, logistico che territoriale. L’Italia è decisamente più piccola dell’America, ad esempio.

Certo questo è solo un esempio, ma potrebbe davvero nascere qualcosa del genere che avrebbe un gran bell’impatto positivo per tutto il settore della ristorazione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *