Personale ristorazione: come cercare nel modo giusto

E’ un dato di fatto che, al giorno d’oggi, manca sempre più personale nel campo della ristorazione. E’ sempre più difficile trovare lavoratori qualificati e validi, con voglia reale di lavorare e di migliorarsi.

Ma andiamo subito al sodo: come cercare personale nella ristorazione per bar, villaggi turistici o in generale?

Se usi quotidianamente internet, ti sarai imbattuto in annunci fasulli che al momento della chiamata ti rispondono con informazioni fittizie, o non ti rispondono proprio. E’ pieno di annunci fake, gente che fa finta di cercare quando, in realtà, non ha bisogno di personale, o descrizioni del lavoro fuorvianti che non corrispondono alla realtà. Per non parlare della moltitudine di annunci inseriti dalle stesse agenzie interinali.

Trovare i dipendenti giusti

In realtà trovare personale nel campo della ristorazione è più semplice di quel che sembra. Basta aprire una pagina Facebook, che deve essere necessariamente collegata ad un profilo personale, creare una sponsorizzata che riporti l’offerta di lavoro, e con un budget di soli 10 euro si ha la certezza che quell’annuncio venga visto da più di 3000 persone. Dal business manager di Facebook, lo strumento gratuito del social blu per fare pubblicità online, potrai decidere: zona di interessa, target (ovvero fascia d’età), sesso e anche interessi dei lavoratori che stai cercando, per rendere la ricerca ancora più chiara.

Potrai far girare la tua inserzione quanto vorrai, calibrando il budget in base alle tue necessità e agli obiettivi raggiunti. Il costo resterà comunque irrisorio, nonostante l’arrivo dei risultati sperati. Molto spesso, chi cerca lavoro invia migliaia di curriculum al giorno, le tenta tutte senza ottenere colloqui o, ancora meno, assunzioni. Ci si iscrive ad agenzie del lavoro che raramente servono a qualcosa, e si perde tantissimo tempo senza raccogliere poi alcun frutto. Molte volte poi, l’intermediazione costa.

Tutto questo quando sarebbe molto semplice!

Ovviamente poi vanno valutate le ore di lavoro, la paga e il tipo di contratto ma la cosa che conta, all’inizio, è stabilire un contatto tra datore di lavoro e possibile dipendente. In questo modo il processo si accorcerebbe. Molti annunci mancano di informazioni essenziali come il nome dell’azienda o un numero a cui fare riferimento.

La soluzione migliore…

Un altro metodo molto efficace è utilizzare Google Adwords, o sponsorizzare il proprio annuncio su altri social (come Linkedin o Instragram). Se decidi di investire in Google però, ti conviene affidarti ad un professionista perchè investire nelle parole chiave corrette non è proprio semplicissimo e se non si hanno delle competenze e conoscenze specifiche si rischia di spendere soldi inutilmente. Mediamente, il costo per inserire un annuncio tramite Google Adwords si aggira intorno ai 25/30 euro per il lavoro svolto dal webmaster più la somma da dedicare all’annuncio.

Una risposta a “Personale ristorazione: come cercare nel modo giusto”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *