Il cibo e la sua atmosfera: quando l’arredamento diventa fondamentale per la buona riuscita di un locale

Immagine gratuita di accogliente, apparecchiatura della tabella, architettura

Il cibo da sempre è sinonimo di sacralità, perché considerato come dono di Dio o santificazione del lavoro umano.
Nella società arcaica, innumerevoli simboli fanno riferimento al mondo degli dei,spesso trattandosi di privazioni o digiuni, usando spesso il cibo come elemento di mediazione tra vivi e morti.

Cibo e religione,tutt’oggi sono collegati nella nostra società,ne sono prova alcuni usi che ancora oggi portiamo avanti,come la benedizione del pane o il pane segnato con la croce,ma non solo, basti pensare alle innumerevoli feste che diamo forma sotto banchetto,insomma,il cibo da sempre ci accompagna per ogni occasione,addirittura anche dopo la morte nei confronti della famiglia,sotto forma di colazioni,pranzi ecc, sotto nome di “uconsulu”.

Questo rito è veramente importante per la tradizione del cibo in quanto in esso ha mille sfaccettature della vita,affetti,amicizie,compassione ed il tutto prende forma sotto ostentazione di affettuosità e ricchezza. Come scrive opportunamente Bactin “ il trionfo del banchetto è universale: è il trionfo della vita sulla morte”.

Mi piace utilizzare una accezione di Pino Caruso di come descrive il cibo : “Il cibo a saperlo leggere, è un libro di memoria e, se ci si viene dalla terra in cui siamo nati, è anche un pezzo della nostra infanzia e della nostra storia”. È innegabile quindi affermare che il cibo è storia,è memoria ed è per questo motivo che ogni locale è differente l’uno dall’altro.

Ogni locale ha la sua storia e che lo voglia ammettere o meno è un tassello fondamentale per la buona riuscita di un locale. Una struttura intrinseca di storia è un fiore all’occhiello per i clienti che, curiosi di scoprirla, vorranno visitare il locale, non solo per degustare la cucina
ma anche per l’arredamento del locale!

Ebbene si miei cari lettori,l’arredamento è fondamentale per un locale e per raccontare la sua storia, curare la propria immagine è veramente importante per distinguere e rendere unica la propria struttura.

Ma come arredarlo se non si hanno idee? Per prima cosa, dipende dal menù che volete offrire!

L’arredamento, le decorazioni e gli accessori, devono rispecchiare a pieno i piatti che il ristorante propone alla propria clientela, proponendo un’immagine di sè reale e non costruita.

Facciamo un esempio per capirlo meglio, se il vostro locale è raffinato, anche l’immagine del ristorante dovrà rispecchiare questa caratteristica,usando ad esempio elementi raffinati,ricercati per mantenere l’aspetto che i piatti stessi danno al vostro locale.
Se invece proponete dei piatti tradizionali,anche il materiale d’arredo dovrà
esserlo,prediligendo elementi d’arredo come il legno,le pietre ed il cotone.

Tutto questo è fondamentale per la buona riuscita di un locale, l’arredamento ha un ruolo chiave nella riuscita di quest’ultimo per dare personalità attraverso la cura dei dettagli, tutto ciò per incuriosire potenziali clienti che entreranno nel vostro locale con delle aspettative che sicuramente verranno rafforzate dall’offerta culinaria.

Dare una definizione vera e propria di arredo? Bhè, arredare può avere diversi significati,come rendere agevole uno spazio, dotarlo di attrezzature, “guarnimento”.
L’arredamento è arte tra ambiente e funzionalità.

Tra i principali stili di arredamento abbiamo quello Classico,un arredamento artigianale;Rustico, con mobili di legno non pregiati che richiamano le vecchie case di campagna;Decorativo con quadri dominanti che si richiamano tra loro e riempiono lo spazio;Moderno,con materiali sintetici che rendono l’arredamento freddo ma pulito nelle linee;

Contemporaneo,dalle linee pulite con fusione di pietra o legno ed inoltre gli Arredamenti di Design, un insieme di elementi di arredo progettati da architetti.

È l’uomo che crea il suo ambiente e l’arredamento che gli appartengono, in quanto gli è stato gradualmente formato nel corso dei secoli.

L’arredamento ha origini lontane,dalla preistoria ad oggi, ed ha avuto un cambiamento che va di pari passo le epoche nel quale si è affermato.

Oggi l’arredamento è sinonimo di noi stessi,mettiamo la nostra storia,le nostre origini e la nostra personalità in esso ed è fondamentale per un locale che tutto ciò che siamo arrivi in maniera chiara al cliente,senza fare confusione.

Al giorno d’oggi l’interior design è strettamente legato anche all’esperienza social, ovvero, un ristorante più “instagrammabile” attirerà maggiormente l’attenzione.
Ma cosa intendiamo per instagrammabilità? Ovvero parliamo di quel criterio che fa risultare un arredo perfetto per essere fotografato e condiviso su Instagram.

Una tendenza che al giorno d’oggi va di pari passo con il concetto di arredamento instagrammabile è quello di connettere l’arte del tuo quartiere,città offrendo molto più di un arredamento.

Ma questa instagrammabilità è davvero così importante per un locale che ha una storia lunga da generazioni?

Insomma miei cari lettori, l’arredamento cambia ed è giusto modernizzare il vostro locale,senza snaturarlo, per attirare una nuova clientela ma mi raccomando, le origini del vostro locale devono essere sempre messe in risalto, è proprio la vostra storia che rende il
vostro locale unico.

Parlare di storia ed arredo spesso sui social non va di pari passo, si pensa sempre che il “vecchio” vada sostituito con il “nuovo”, ma dobbiamo essere sinceri, un arredo datato e ben tenuto, che racconta una storia, un’epoca correlata di piatti storici e che rispecchiano a pieno il proprio locale, non potranno mai essere sostituiti dalla “novità”!

Spesso le novità incuriosiscono, ma non sempre hanno qualcosa da offrire.

Un locale con un arredo Minimal,che non ha alcuna storia da raccontarci ne da trasmetterci attraverso i propri piatti è destinata a fallire in breve tempo in quanto questi locali,spesso,nascono dalle imposizioni dei media e quindi senza personalità alcuna.

È giusto mantenere le tradizioni e locali che richiamano al passato,ovviamente se ben tenuto. Storia non è sinonimo di vecchio, bensì di cultura ed è per questo motivo che non possiamo assolutamente perderli, altrimenti perderemmo una parte di storia e tradizione con loro.

Locali nuovi e ben arredati saranno ben apprezzati dai social e nel suo complesso visivo che ovviamente farà la sua parte per una buona riuscita del locale stesso, ma in fondo,se vogliamo una buona Carbonara o un piatto di Amatriciana, dove andiamo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *